BIO

Alessio Pascucci, classe 1982, ha un dottorato di ricerca in Intelligenza Artificiale conseguito presso la Facoltà di Ingegneria Informatica dell’Università La Sapienza. Il 21 maggio 2012 è stato eletto Sindaco del Comune di Cerveteri alla guida di una delle Giunte più giovani d’Italia (35,5 anni di media). È cresciuto a Cerveteri, coltivando le sue passioni e realizzando le prime esperienze nel mondo della cultura e della politica. È fortemente impegnato nelle battaglie a difesa del patrimonio ambientale e artistico e ha preso ferme posizioni contro ogni tentativo di aggressione del territorio. Dal 2014 è Vicepresidente nazionale dell’Associazione Siti Unesco Italiani. Coniugando la sue sensibilità per la musica e l’ecologia ha ideato e lanciato alcune importanti manifestazioni artistiche come l’Etruria Eco Festival, premiato miglior festival italiano 2011 (otto edizioni), l’Etruria Jazz Festival (sei edizioni) e l’evento di chiusura della campagna referendaria IO VOTO, tenutosi a Piazza del Popolo a Roma il 10 giugno 2011. Ha collaborato con televisione e cinema, scrive sceneggiature per il cinema e i suoi due ultimi lavori “L’ULTIMO TEOREMA DI FERMAT” e “COME CRIMINI E MISFATTI” (di cui è anche regista) hanno ricevuto il riconoscimento di Prodotto di Interesse Nazionale Culturale nel bando del Ministero per Beni e le Attività Culturali. In questi 5 anni ha portato a termine tantissimi progetti. Il più bello, a detta sua, è stato sposarsi con Arianna nel 2014.

ATTIVITÀ POLITICA

Il suo impegno politico inizia presto. A 15 anni viene eletto rappresentante degli studenti al liceo Sandro Pertini di Ladispoli e fonda il giornale scolastico “L’io penso”. Nei primi anni dell’università, a 20 anni, è il coordinatore del movimento civico Ladispoli Futura. Nel 2003 è il più giovane Consigliere comunale della storia della città di Cerveteri. L’anno successivo fonda il movimento civico Governo Civico per Cerveteri (oggi prima forza politica di Cerveteri). Rieletto nella consultazione del 2008, risulta il Consigliere comunale più votato della storia della città. Consolida così un’ampia esperienza amministrativa nelle vesti di Consigliere Comunale (2003-2007), delegato al turismo e spettacolo (2003-2006), Vicesindaco e Assessore Cultura, Turismo e Sport (2008-2010) e infine come Sindaco (2012 ad oggi). Come delegato al Turismo ha seguito l’entrata di Cerveteri nell’UNESCO, con l’elevazione della Necropoli della Banditaccia a Sito patrimonio mondiale dell’Umanità (4 luglio 2004). Durante i suoi mandati politici è riuscito a reperire importanti finanziamenti per la realizzazione di opere pubbliche a Cerveteri, dimostrando capacità e indipendenza. Da anni denuncia la commistione tra interessi privati e pubblica amministrazione, proponendo un rinnovamento radicale fondato su legalità e trasparenza. Nel 2011, ricevuta una proposta di corruzione (375.000 euro in cambio di voti in aula), denuncia immediatamente i fatti alla Procura di Civitavecchia permettendo, con l’operazione dei Carabinieri “step by step”, lo smascheramento di un giro di tangenti che ha condotto a diverse condanne e rinvii a giudizio.

GLI ULTIMI RISULTATI ELETTORALI

Alle elezioni amministrative 2012 Alessio Pascucci si è candidato come Sindaco di Cerveteri guidando la coalizione “ESSERCI” composta dalle liste civiche Governo Civico per Cerveteri (oggi prima forza politica della città), Anno Zero, Verdi con le Reti Civiche, insieme a Italia dei Valori e Partito Liberale Italiano. Arrivato al ballottaggio contro il PDL, Alessio Pascucci ha ottenuto il 61,35% dei voti (con 3.123 voti di scarto sul contendente).
La nuova Giunta comunale di Cerveteri ha un’età media di 35,5 anni. La Maggioranza in Consiglio comunale conta 3 donne e 6 under-35 su un totale di 11 Consiglieri.
Alle elezioni amministrative del 2008 Alessio Pascucci è risultato il consigliere comunale più votato nella storia della città con 409 voti di preferenza. La lista civica da lui guidata ha raccolto il 13,1% portando in Aula per la prima volta nella storia di Cerveteri 4 consiglieri comunali provenienti anche dalle frazioni più piccole, tra i quali ci sono i due consiglieri più giovani mai eletti a Cerveteri. Nel 2016 è stato eletto Consigliere della Città Metropolitana di Roma Capitale arrivando secondo nella  nella lista “Le città della metropoli” con punteggio di 3.893.